Home > 2 Forum Space&Blue 2023, Eventi, Space&Blue > Space&Blue, Busatto: “Nella creazione di questo Forum siamo partiti da due domande: come favorire il dialogo fra mare e spazio e se è possibile per l’Italia conquistare nuove quote di mercato unendo i due settori”

Space&Blue, Busatto: “Nella creazione di questo Forum siamo partiti da due domande: come favorire il dialogo fra mare e spazio e se è possibile per l’Italia conquistare nuove quote di mercato unendo i due settori”

"II parallelo cielo-mare creano suggestioni che arrivano dritte al cuore dell'umanità"

Del 24 Novembre 2023

Ha preso il via “Space & Blue – Economia dello Spazio e del Mare interconnessioni Made in Italy”, l’evento organizzato al Salone degli Arazzi di Palazzo Piacentini (Ministero delle Imprese e del Made in Italy).

Ad aprire i lavori la giornalista del Tg1 Paola Cervelli che, dopo una breve introduzione, ha ceduto la parola a Roberta Busatto, direttrice di Economia del Mare Magazine ed Economia dello Spazio Magazine che ha esordito dichiarando la sua emozione e ringraziando il Ministro Urso e il Ministro Musumeci “presenti all’evento “protagonista di una grande svolta per l’Italia con la pubblicazione del Piano del Mare, primo nel nostro Paese. Ringrazio tutti gli ospiti, a cominciare da Silvio Rossignoli. Grazie Paola che arricchirà sicuramente il dibattito con la sua voce”.

La Busatto ha poi continuato sottolineando lo straordinario parterre presente in sala che via via prenderà la parola: “Un parterre che esprime al meglio lo spazio e il mare, da un punto di vista Istituzionale, militare, associativo e industriale”.

Ha poi proseguito spiegando le ragioni del Forum: “Siamo partiti dalla certezza della strategicità per l’Italia dei due settori, economia del mare e dello spazio che esprimono delle eccellenze capaci di imporsi nei mercati internazionali (…). Siamo partiti da due domande: come favorire il dialogo fra i due settori e se è possibile per l’Italia conquistare nuove quote di mercato unendo i due settori. Siamo convinti che attraverso queste due economie l’Italia possa esprimere la sua leadership in Europa e nel Mediterraneo. La somma delle conoscenze acquisite nello spazio e nel mare non è algebrica ma un moltiplicatore di opportunità.

L’interconnessione tra i due settori è già evidente. II parallelo cielo-mare creano suggestioni che arrivano dritte al cuore dell’umanità. Per questo il forum è pensato per stimolare questo processo, per facilitare l’interazione tra i due domini. L’intelaiatura dei lavori si basa sul parallelismo tra i due ambiti a tutti i livelli lasciando a ciascuno il compito di tracciare un tassello.

Crediamo lo spazio come nuovo orizzonte dell’umanità per costruire una vita sulla terra migliore e sostenibile. Questo orizzonte come il progresso dell’uomo non può fare a meno del mare che dà la vita”, ha concluso la Busatto.