Home > Cultura, Eventi, Innovazione, Portualità Turistica, Shipping e Logistica > Blue economy summit: quattro giorni di convegni e dibattiti sull’economia del mare con eventi diffusi nel cuore di Genova

Blue economy summit: quattro giorni di convegni e dibattiti sull’economia del mare con eventi diffusi nel cuore di Genova

Convegni e dibattiti sull’economia del mare dal 13 al 16 ottobre a Genova

Del 12 Ottobre 2021

Dal 13 al 16 ottobre a Genova il Blue Economy Summit Genova Blue Street,  la novità della IV edizione della manifestazione dedicata alle grandi opportunità di crescita per i territori e per l’Economia del Mare

Prospettive di sviluppo del porto di Genova, riqualificazione e valorizzazione del waterfront, ambiente e sostenibilità dell’ecosistema marittimo, sport nautici, turismo, start up e percorsi professionali del settore: un mare di opportunità Blue Economy Summit.

La manifestazione nazionale, dedicata alle grandi opportunità di crescita per i territori derivanti dal mare e dalle industrie che vi gravitano attorno, si terrà  in presenza e in live streaming.

«Il Blue economy summit – ha spiegato questa mattina in conferenza stampa l’assessore allo Sviluppo economico portuale e logistico Francesco Maresca – chiude in bellezza questo mese di iniziative legate al mare. L’evento, che si svolge prevalentemente al Blue District, avrà la grande novità del Blue street che condurrà i visitatori, nel cuore del centro storico, in un viaggio nella blue economy, arte, spettacoli e soprattutto alla scoperta delle nostre start up, che stanno crescendo all’interno del Blue district. Genova sta crescendo grazie alle opere come il Waterfront, ma crescerà soprattutto grazie all’economia legata al porto, con interventi di sburocratizzazione oltre che alle infrastrutture».

Sei le tematiche affrontate nelle varie sessioni congressuali fondamentali per la crescita di Genova e più in generale per le città a vocazione marittima.

Dal progetto del Waterfront di Levante, ideato e donato alla città dall’architetto Renzo Piano e che sta cambiando il volto dell’ex Fiera di Genova (entro il 2023 restituirà un nuovo affaccio marittimo alla città creando un quartiere vivo, rigenerato e fruibile per tutti i cittadini, connesso al tessuto urbano da percorsi pedonali e ciclabili) alla riqualificazione dell’ex silos granario Hennebique che è una testimonianza pionieristica e sorprendente della presenza Art Déco in città, sono diverse i temi affrontati in questa edizione del Blue Economy Summit. Grandi opere ma anche progetti innovativi come: il Genova Ocean Agorà (GOA), nato con l’obiettivo di realizzare un reef artificiale – primo di una possibile serie – entro il 2022 e il Water bike Genoa ideato da una squadra dell’Università di Genova.

Il team ha progettato un mezzo concepito come una canoa con profili alari e un’elica che consente di farla planare sull’acqua. In modalità turistica il mezzo permetterà la pedalata assistita, in quella race è pensata per lo sport agonistico e dilettantistico.

Gli ideatori hanno anche pensato a una “pista ciclabile blu” da Genova a San Fruttuoso e Portofino lungo la costa.

Uno spazio fisico in cui conciliare il rapporto porto-città, lo sviluppo del territorio, l’innovazione e la creazione di impresa.

Il Blue Economy Summit è promosso e organizzato dal Comune di Genova – Assessorato allo sviluppo economico portuale e logistico, assieme alla Direzione Sviluppo Economico – Progetti d’Innovazione del Comune con l’obiettivo di guardare oltre alla lotta alla pandemia e alle sue conseguenze, iniziando quindi a ricostruire l’economia di Genova e delle altre città a vocazione marittima duramente colpite dall’emergenza economica e sanitaria ancora in corso.

La manifestazione avrà quest’anno due anime: da un lato, il palinsesto congressuale, dall’altro attività di profilo più divulgativo rappresentate dalla Genova Blue Street.

Il progetto, in cui le opportunità della blue economy scendono in piazza, comprende un programma di talk che si snoderà lungo un percorso che collegherà quattro luoghi del centro storico: Blue District, chiostro delle Vigne e piazza San Matteo e chiostro San Lorenzo.

Ogni giorno sono previsti aperitivi dalle 18.00 alle 20.00 con intrattenimento musicale e teatrale a tema mare.

La Blue Street ha l’obiettivo di creare momenti di connessione tra porto e città e di dibattito per la cittadinanza sulle opportunità offerte dalla Blue Economy.

AGENDA IN SINTESI

Apertura, mercoledì 13 ottobre, alle ore 9.00 nella sala Cuspide (4° piano – Genova Blue District) sarà dedicata alle Prospettive di sviluppo del porto di Genova.

Si parlerà dei progetti infrastrutturali del Porto di Genova e del retroporto logistico, dello stato dell’arte della Nuova Diga Foranea e della centralità del porto nel Mediterraneo.

Una sessione “politica” che affronterà le diverse visioni del futuro della città, sia come porto sia come centro produttivo, cercando di armonizzare i cambiamenti in funzione di uno sviluppo positivo del territorio e della società.

Alla sessione introdotta da Francesco Maresca, assessore allo Sviluppo Economico Portuale e Logistico del Comune di Genova, parteciperanno, tra gli altri:

Federico Delfino, rettore Università di Genova

amm. Sergio Liardo, direttore Marittimo e comandante porto di Genova

Raffaella Paita, presidente Commissione Trasporti della Camera dei Deputati

Edoardo Rixi, onorevole Camera dei Deputati.

Dalle 11.00 il focus si sposterà al tema della Riqualificazione e valorizzazione del Waterfront delle aree portuali e della costa.

Un’attenzione al fronte mare, non solo di Genova ma anche di progetti internazionali più significativi da cui prendere spunto.

Quali i fattori di successo, quali i rischi? Che modello economico-finanziario, quale governo, quale tipologia gestionale da adottare? Queste alcune delle domande che, dopo i saluti di Pietro Piciocchi, assessore al Bilancio, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Verde Pubblico del Comune di Genova, Riccardo Miselli, presidente Ordine degli Architetti di Genova, rivolgerà alle aziende e agli stakeholder coinvolti nel panel.

La sessione proseguirà anche al pomeriggio, a partire dalle 14.00, con un focus sul panorama europeo, sulle best practice nazionali e sullo stato dell’arte e le prospettive del Waterfront.

Alle conclusioni interverrà anche Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria.

Dalle 16.30 alle 17.30 si svolgerà la premiazione Contest Grafico Genova Blue Street, la Call4Ideas promossa dal Comune di Genova per la creazione di elaborati di Poster Art per promuovere in città la Blue Street.

I 30 lavori prescelti saranno affissi come manifesti fino al 24 ottobre 2021 in diverse zone di Genova.

La mattina di giovedì 14 ottobre, dalle 9 alle 13, protagonisti Ambiente e sostenibilità dell’ecosistema marittimo per fare il punto sullo stato del mare italiano, sulle specie aliene e la minaccia agli ecosistemi e sulle iniziative di prevenzione e di recupero della plastica per la protezione del mare.

A differenza della lotta alla CO2, molto presente nelle iniziative a favore della transizione ecologica, la difesa e il ripristino degli ecosistemi marini non richiedono lo sviluppo di nuove tecnologie, ma l’applicazione di quelle che esistono: depuratori degli scarichi fognari e industriali, raccolta e riciclo della plastica, purificazione delle acque di zavorra, eliminazione dello scarico a mare dei rifiuti delle navi.

I lavori saranno introdotti da Francesco Maresca, assessore allo Sviluppo Economico Portuale e Logistico, Comune di Genova e da Matteo Campora, assessore ai Trasporti, Mobilità Integrata, Ambiente, Rifiuti, Animali, Energia, Comune di Genova.

Al pomeriggio, dalle 14.00 alle 16.30, l’attenzione si sposterà sugli sport nautici e sulle attività di divertimento e relax legate all’accesso al mondo acquatico.

La sessione Sviluppo degli sport nautici e nuovi modelli di fruizione sostenibile della risorsa mare ospiterà interventi istituzionali e testimonial delle realtà genovesi e liguri impegnate nella valorizzazione del mare e nel promuoverne un accesso più immediato.

Ai lavori aperti dal vicesindaco del Comune di Genova, Massimo Nicolò, parteciperà, tra gli altri, Francesco Bocciardo, oro Paralimpiadi Tokyo 2020.

In chiusura di giornata, dalle 16.30 alle 18.00, la sessione Il rilancio del turismo che viene dal mare e per il mare affronterà il tema delle prospettive di sviluppo del settore dopo le perdite dell’ultimo anno, a partire dai fondi PNRR destinati alla ripartenza del turismo nautico, per poi soffermarsi sull’analisi dei servizi offerti dai porti turistici italiani, non solo luogo di attracco ma anche di accesso a servizi per un’esperienza di viaggio completa e di connessione all’entroterra.

Case history internazionali e un’analisi dei desiderata dei turisti completeranno questa sessione introdotta da Laura Gaggero, assessore allo Sviluppo Economico Turistico e Marketing Territoriale del Comune di Genova.

Venerdì 15 ottobre, dalle 9.00 alle 13.00, riflettori puntati su Start up, open innovation e percorsi professionali del settore della Blue Economy: un mare di opportunità e modelli di sviluppo.

Quali sono i protagonisti del sostegno all’innovazione nel mondo del marittimo e dello shipping? Perché l’Italia è indietro e cosa si sta facendo per recuperare? Venture Capital, acceleratori, incubatori, sono alcuni degli strumenti adatti che funzionano già bene in diversi Paesi. La sessione esplorerà questi temi, cercando di dare risposte immediate e offrendo una panoramica dell’esistente.

Si segnalano in particolare i due focus: Un anno di Genova Blue District sulle attività del primo anno dello spazio del Comune di Genova per innovazione e creazione di impresa nell’economia del mare, e Blue Skills dedicato alla formazione, per sostenere nuove professionalità e sviluppare le competenze esistenti.

Meet the innovators: ogni giorno, nell’atrio del Blue District esperti, studenti, imprese ecittadini potranno incontrare un’innovazione blue e i suoi artefici.

Dalle 9.00 alle 17.00 si potranno infatti vedere da vicino i prototipi o i modelli e approfondire con chi li ha creati come funzionano e immaginarne le potenzialità applicate.

Gli appuntamenti:

13 ottobre  E4 boat

14 ottobre consorzio SINBAD

15 ottobre water bike.

Blue street: tutti gli appuntamenti nel cuore del centro storico

13 ottobre in piazza San Matteo

18.00 blue talk “Citizien Cience”

19.00 Concerto London Valour “Tributo a Fabrizio De Andrè”

14 ottobre al Blue District 1

8.00 Blue Talk “Visione e Innovazione”

19.00 “Bar Sotto il Mare” reading di Igor Chierici

15 ottobre al Chiostro delle Vigne

18.00 Blue Talk “Ecosistemi e Ambiente”

19.00 I Mandillä con “Racconti musicali in lingua ligure”

16 ottobre al Chiostro di San Lorenzo

16.00 Mystery Tour, i fantasmi del Mare (primo turno)

17.00 Mystery Tour, i fantasmi del Mare (secondo Turno)

18.00 Blue Talk “Sport e Accesso al Mare”

19.00 Roberto Izzo (Gnu Quartet) “Vecchio loop di mare”

20.00 visita al museo diocesano

21.00 “Maciste vs Cimaste” di e con Massimo Minella