Home > 1° Summit Blue Forum Italia Network, Ambiente, Cultura, Enti > Il Presidente Giovanni Acampora per la Giornata Nazionale del Mare: “Una Economia del Mare per essere più sostenibile deve unire tutti gli Utenti del Mare”

Il Presidente Giovanni Acampora per la Giornata Nazionale del Mare: “Una Economia del Mare per essere più sostenibile deve unire tutti gli Utenti del Mare”

La cultura del mare risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico

Del 11 Aprile 2022

“In questa Giornata Nazionale del Mare, mi voglio unire ad ogni attore che per il mare si adopera e che vuole intravedere nella sua sostenibilità un driver di eco-sviluppo economico” – ha dichiarato il Presidente di Assonautica Italiana Gianni Acampora.

“Una Economia del Mare per essere più sostenibile deve unire tutti gli utenti del mare, in un’unica visione d’insieme e per questo il nostro sforzo deve essere indirizzato a costruire un sistema su una Blue Economy interconnessa e non più divisa e sframmentata.

Sono felice che si sia istituita La Giornata Nazionale del Mare e della Cultura Marina con il decreto legislativo 229/2017, Art.52 e mi piace citare un passaggio che definirei epocale: “al fine di sviluppare la cultura del mare risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico”.

Con molto interesse ho seguito oggi la diretta dai social del Ministero della Transizione Ecologica e voglio fare un plauso al Ministro Roberto Cingolani per aver colto a pieno le nuove aspettative legate ad un percorso in cui il Mare è un bene comune e dobbiamo proteggerlo con tutte le nostre forze.

Con particolare interesse, voglio anche io supportare le importanti iniziative di cui è intervenuta oggi Francesca Santoro della Commissione Oceanografica Unesco ed in particolare per – Il decennio del mare -.

Naturalmente, tutti i partecipanti a questa diretta, tutte le assonautiche italiane, e tutti coloro che operano ogni giorno per e sul mare, sono la vera manifestazione di una passione immensa e meravigliosa che accomuna noi Utenti del Mare.