Home > Eventi, Pesca > Stati Generali della Pesca e Acquacoltura in Abruzzo: in arrivo 18 mln del FEAMPA 2021-2027

Stati Generali della Pesca e Acquacoltura in Abruzzo: in arrivo 18 mln del FEAMPA 2021-2027

Presentata la Pubblicazione inedita dal titolo “La Pesca e L’acquacoltura in Abruzzo: Una visione d’insieme”

Del 14 Giugno 2024

Stati Generali della Pesca e Acquacoltura: sono 18 milioni di euro le risorse che la Regione Abruzzo, l’Assessorato Agricoltura e Pesca e il Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica sono pronti a mettere a disposizione del comparto pesca e acquacoltura per la realizzazione della programmazione del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca e Acquacoltura 2021 – 2027.

È quanto emerso dagli “Stati Generali della Pesca e Acquacoltura in Abruzzo, l’appuntamento regionale per promuovere le strategie e le opportunità di investimento del nuovo FEAMPA.

Una dotazione finanziaria superiore rispetto a quella di altre regioni poiché, come ricorda il Vicepresidente e Assessore con deleghe ad Agricoltura e Pesca, Emanuele Imprudente, “l’Abruzzo è stata tra le migliori in Italia in termini di performance nella scorsa programmazione FEAMP 2014-2020”.

Con questi fondi, aggiunge il Vicepresidente, “siamo pronti ad elaborare bandi specifici in base alle esigenze degli operatori, ma, a monte, è necessaria una progettualità concreta, di filiera e di aggregazione poiché solo così saremo in grado di costruire un Brand Abruzzo: una nostra immagine autonoma che inglobi non solo la pesca, ma anche tutti quei prodotti che rendono unico il nostro territorio. Un lavoro su cui questo governo regionale crede molto e sui cui siamo sicuri di poter fare un salto di qualità”.

Con il FEAMPA ripartiamo dalla modalità di lavoro introdotta da Abruzzo Sostenibile Blue Deal, lo spazio di confronto ideato dall’assessorato, e dal ‘Patto per lo Sviluppo Sostenibile e la Crescita Blu” afferma Francesco Di Filippo, Dirigente del Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica, “un documento, in cui abbiamo condiviso delle priorità scaturite dai tavoli tematici con gli operatori.

Tra queste: sostegno ai giovani e ai nuovi pescatori, supporto alla pesca costiera, protezione dell’ambiente marino, decarbonizzazione, strategia “dal produttore al consumatore”, ammodernamento della flotta, valorizzazione del patrimonio culturale e tradizionale delle comunità di pesca”.

Agli Stati Generali presentazione di una Pubblicazione inedita

Durante l’incontro, è stata inoltre presentata la Pubblicazione inedita dal titolo “La Pesca e L’acquacoltura in Abruzzo: Una visione d’insieme”: il primo tentativo regionale di raccolta e riorganizzazione dei dati della filiera, pensato come uno strumento a supporto di tutti gli attori del settore e realizzato proprio a cura del Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica dell’Assessorato.

Altra novità della giornata, il debutto dell’ente unico regionale “GAL Pesca” con il suo presidente Valentino Ferrante che ha anticipato la strategia in merito alle Attività Di Sviluppo Locale Partecipativo (CLLD).

Sono intervenuti anche Salvatore Minervino, Segretario generale Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale; Debora Ferioli Comandate della Direzione Marittima di Pescara; Elena Sico, Direttrice del Dipartimento Agricoltura e Pesca e i responsabili del Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica, Alessandro Cocca e Daniela Di Silvestro che hanno illustrato le opportunità di investimento dei relativi comparti pesca e acquacoltura.